lunedì 7 giugno 2010

Cose sconvenienti

Dopo un fine settimama a misura di neonato, trascorso cioè tra centro commerciale (in cerca del lettino per il pupone), montaggio del lettino (e lacrime, calde lacrime), pizza trangugiata di sabato sera alla bell'e meglio dandosi il cambio col papà nello scorrazzamento del figlio, gitarella al lago con primo bagno di piedini santi nell'acqua fresca, è arrivato l'inevitabile:
il sogno erotico con protagonista Filippo Timi. con una me in versione sex and the city, cioè super glamour e, manco a dirlo, arrapatissima.
credo che tutte le attività di sopra elencate, se svolte da una appena trentenne madre un po' esaurita pur se coadiuvata dal papà, e se concentrate in 48 ore scarse, non possano che produrre un effetto di cotale dirompenza. come compensazione, via.
chiamatela fuga dalla realtà, fatto sta tanto precipitosa è stata, codesta fuga, e tanto brutale il ricatapultarsi al lunedì mattina romano di questo giugno caldissimo, che mi sono svegliata con la sensazione di avere ancora le valigie da disfare.

come tutti i sogni, belli o brutti che siano, anche questo evapora da solo per l'effetto di colazione e passeggiata.
ma, se una cosa è vera perdiana, è che una neomamma fa (pensa, dice, scrive, immagina) cose che non vi aspettereste.

10 commenti:

  1. non conoscevo Filippo Timi...bè dai... l'importante non è COME ma FARLI i sogni erotici....:-))

    RispondiElimina
  2. ah bemz, anche il come e il con chi hanno la loro rilevanza...! fosse stato maurizio costanzo mi sarei un po' insospettita... ;)))

    RispondiElimina
  3. ahahha
    la stamattina vi siete messe d'accordo?!?!?!
    non sei la prima che batte dove il dente duole...
    ma solo io sono totlmente invischiata nel letargo invernale???

    RispondiElimina
  4. @Caia: non ti preoccupare, ne so qualcosa anche io di letargo invernale.
    Anche se, devo ammettere, essere riuscita a ri-entrare in una certa gonnellina e a comprare un paio di zeppe di corda piuttosto carucce mi ha fatto ripartire un certo sparluccichìo...

    RispondiElimina
  5. @ Caia: anche a me sembrava di essere in letargo. evidentemente mi risveglio dal letargo quando dormo (...!) :)

    @ MammaMaggie: anch'io avevo fatto acquisti di recente! attenzione, potresti sognare filippo timi anche tu!! :))

    RispondiElimina
  6. ehehehe mi hai fatto veramente ridere... anch'io sognavo sognavo ma nella realtà ero nel letargo più profondo!

    RispondiElimina
  7. @ Silvietta: benvenuta nell'anonima letargiche!

    RispondiElimina
  8. RAGAZZE COME STO MESSA MALE: ma chi è il tizio in questioneeeee????? mi sa che per me non c'è proprio più speranza, vero????

    RispondiElimina
  9. aaaaaaaaaaaaa filippotiiiiiiiiiimiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  10. @ smurzy: mai dire mai!

    @ Castagna: ooooh, ecco finalmente un'intenditrice!

    RispondiElimina

E' bello scambiarsi le opinioni...o anche solo farsi un saluto... Grazie!